Loghiamo OrvietoScienza 2014

1° Premio Loghiamo OrvietoScienza 2014

La realizzazione del Logo “OrvietoScienza” è stata eseguita con un rimando visivo ai grafici statistici e agli spettri di volumi e frequenze ricordando anche, per analogia visiva, una moderna metropoli. Il carattere e i colori sono stati scelti per armonizzare la composizione ed enfatizzare il riferimento scientifico.
Si è scelto di adottare il carattere “Futura Bold” per la linearità attinente all’orientamento tematico del logo richiesto.
Ruben Piergiovanni
Ruben Piergiovanni

classe 5A - Liceo Artistico Orvieto
Il progetto è pienamente aderente al tema sia sotto l’aspetto grafico/ cromatico che strutturale. Il logo che richiama l’istogramma, lo spettrogramma ma anche la skyline di una città, è adattabile sui più vari mezzi di comunicazione ed è leggibile su misure sia multiple che sottomultiple. La relazione essenziale è esauriente.


2° Premio Loghiamo OrvietoScienza

Il progetto è composto dalle lettere maiuscole O e S che rappresentano OrvietoScienza.
Il logo è in bianco/nero con una ombreggiatura di grigio per dare una buona leggibilità e conferire autorevolezza ad una composizione di lettere molto dinamica ed espressiva e senza una struttura regolare.
Il segno grafico è costruito con un tratto veloce di diversi spessori.
All’interno della lettera O c’è una figura umana stilizzata, sempre in nero, che da riconoscimento visivo e simbolico in quanto individua l’uomo come figura centrale, nella parte inferiore il logo OrvietoScienza.
L’intera composizione si può ricondurre alla figura geometrica del quadrato.

Ruben Piergiovanni

Diego Focolini

classe 5A - Liceo Artistico Orvieto
Il lavoro esecutivo prodotto è fresco, aderente al tema, presenta libertà di interpretazione ed ottimo è il risultato grafico/pittorico raggiunto. Il rapporto tra gli elementi compositivi ed i contenuti è ben risolto. La relazione evidenzia quanto trattato


3° Premio Loghiamo OrvietoScienza

Il logo è costituito dalla scritta “OrvietoScienza” e da un segno grafico ascendente formato da 4 sfere che rappresentano gli ambiti principali della scienza: Scienze della Vita, Scienza della Terra, Scienza della Materia e dell’Energia.
Le quattro sfere sono posizionate in modo da conferire dinamicità, e per dare l’idea del progresso scientifico, inoltre lo scopo del simbolo grafico è anche quello di rappresentare la divulgazione della conoscenza scientifica nella società.
Il colore scelto è l’azzurro perché trovo che sia il colore che meglio simboleggi il concetto di scienza.

Ruben Piergiovanni

Martina Margottini

classe 5A - Liceo Artistico Orvieto
Rispettoso del tema, il progetto coglie i punti essenziali nell’interpretare i contenuti richiesti. Si evidenzia sintesi grafica e cromatica. Efficace risulta la relazione tecnologica


Menzione speciale Loghiamo OrvietoScienza

Il logo progettato per il Liceo Scientifico E. Majorana di Orvieto riguarda OrvietoScienza. La mia proposta rappresenta graficamente il DNA, una stilizzazione che comprende anche un ovale che ha l’obiettivo di catturare l’attenzione e di rappresentare una figura umana stilizzata, quindi unire la rappresentazione grafica di un simbolo scientifico, come il DNA, con l’uomo, figura centrale della Scienza.
Il colore verde l’ho scelto in considerazione delle tematiche al centro del dibattito di OrvietoScienza 2014.

azzena

Aurora Azzena

classe 5A - Liceo Artistico Orvieto
La commissione ha apprezzato l’idea di coniugare un elemento fondamentale dell’indagine scientifica (doppia elica del DNA) con la figura umana


Menzione speciale Loghiamo OrvietoScienza

L’obiettivo è di dare identità a OrvietoScienza.
Il simbolo che è stato proggettato, rappresenta una forma quadrata, con all’interno un
cerchio e ai lati 3 fasce rettangolari.
La struttura centrale rappresenta il pensiero e le Scienze della Vita, oggetto di approfondimento di questa edizione di OrvietoScienza2014, i tre segni grafici, invece, simboleggiano gli altri ambiti scientifici, ovvero: le Scienze della Terra, della Materia e dell’Energia.
I colori contrastanti, conferiscono un aspetto vivace e dinamico, oltre che dare buona leggibilità e impatto visivo.

Ruben Piergiovanni

Emanuele Renzetti

classe 5A - Liceo Artistico Orvieto
La pregevole composizione del progetto risulta essenziale per la scelta degli elementi geometrici e dei colori


La giuria
La giuria era composta da esperti di comunicazione visiva, scelti dagli organizzatori del concorso. 
Donato Catamo, Presidente. Artista di origine salentine, ha studiato a Urbino e a Roma. La sua carriera artistica, caratterizzata da personali e partecipazioni a collettive in tutta Italia, si è sempre intrecciata alla sua attività scolastica, come insegnante all'inizio, ma per lunghi anni in qualità di Preside, iniziando con l'Istituto d'Arte di Orvieto, scuola che egli ha saputo sviluppare guidandone le trasformazioni per venti anni, fino alla sua attuale forma di Istituto Statale di Istruzione Superiore Artistica e Classica.
Renato Ingala, grafico, già docente di Tecniche grafiche presso il Liceo Artistico di Orvieto 
Stefano Simoni, noto grafico in Milano, di fama internazionale, vive e dipinge a Castel Giorgio
Elvira Busà, Dirigente dell'IIS Scientifico e Tecnico di Orvieto - Liceo Majorana, ha da sempre avuto un'attenzione particolare per il mondo del design e della grafica
Marina Comandini, artista di fama nazionale che si esprime nei molteplici linguaggi dei fumetti, dell'illustrazione, ma anche attraverso racconti, murales, quadri