Edizione 2014 - Scienza e diritto

Introduzione

Brochure OrvietoScienza2014
Gli ambiti scientifici d’interesse strategico che riguardano la collettività sono almeno tre: quelli delle scienze della Vita, delle scienze della Terra (ambiente, clima, territorio), delle scienze della Materia e dell’Energia.
In questa edizione di OrvietoScienza si trovano al centro degli approfondimenti e delle riflessioni le Scienze della Vita. Gli studi recenti in questo campo e le conseguenti biotecnologie incidono sulla politica, sul diritto e su tutto ciò che vi si connette. Oggi la politica diventa biopolitica con i temi ad essa afferenti.Gli studenti, quindi i cittadini, debbono impadronirsi degli strumenti concettuali utili per poter valutare questioni importantissime che sono entrate a far parte della quotidianità: dai problemi connessi all'inizio e fine vita, alle cellule staminali, agli OGM, alla sperimentazione sugli animali, al giro di affari delle grandi multinazionali su queste materie, alle problematiche connesse all'ambiente. Tutti questi argomenti, essenzialmente tecnici e scientifici, sono strettamente collegati alla scienza giuridica e alle applicazioni legislative, senza le quali sarebbero ingestibili a livello sociale. Ecco perché, come tema dell’incontro di OrvietoScienza 2014, in nome delle scuola e della formazione permanente, si è scelto il binomio Scienza - Diritto, cercando nella confluenza di questi due pilastri del consorzio civile un messaggio che sia portatore di convivenza pacifica e di un futuro migliore a cui tutti aspiriamo.

Partecipanti

Moderatore: Valentina Murelli Giornalista scientifica
Apertura e chiusura dei lavori: Professor Bruno Bertolini Università “La Sapienza”  di Roma

Relatori
  1. Chiara Ceci Royal Society of Chemistry - Yes, we can. La comunicazione tra scienza e istituzioni - l’esperienza britannica
  2. Pietro Greco Giornalista scientifico e scrittore - Io e gli altri. Una carta dei diritti universali per tutti gli esseri senzienti
  3. Giuseppe O. Longo Università di Trieste - Quale etica per il post-umano?
  4. Antonio Masiero, INFN - La fisica delle alte energie.
  5. Telmo Pievani Università di Padova - Il nostro debito verso Henrietta Lacks.
  6. Luigi Pellizzoni Università di Trieste - Cittadinanza scientifica e partecipazione
  7. Carlo Alberto Redi Università di Pavia – I media e la “scienza negata”.
  8. Amedeo Santosuosso Presidente del Centro di Ricerca Interdipartimentale European Centre for Law, Science and New Technologies (ECLT) dell'Università di Pavia 

Evento allargato a studenti, di Orvieto, Terni, Perugia, Roma, Firenze. Posti a disposizione anche per il pubblico non scolastico, in un’ottica di educazione permanente.

Sede del Seminario

Il seminario si è svolto nelle sale della sede storica del Palazzo del Capitano del Popolo, che fu costruito negli ultimi decenni del 1200, mentre la città di Orvieto veniva ristrutturata significativamente dal punto di vista urbanistico. E' qui che il Capitano del Popolo, figura nuova che affianca il podestà e i consoli nel governare lo Stato, trova la sua sede rappresentativa per esercitare il suo potere.

Il palazzo ospitò temporaneamente il podestà e il governatore, e successivamente è stato oggetto di vari interventi, a seguito delle funzioni assunte, tra cui quella di teatro. L’ultimo progetto di restauro, avvenuto negli anni ’80 del 1900, lo rende alla collettività destinandolo a centro congressi.

Programma

Venerdì 28 Febbraio 2014,  ore 15:00 - 19:00
Palazzo del Capitano del Popolo - Sala Etrusca

Coordina Valentina Murelli 
  • ore 15:15 Saluti
  • ore 15:45 Il professor Bruno Bertolini apre i lavori con: "Il Manifesto di Orvieto per la promozione della scienza nella scuola italiana"
  • ore 16:15 Pietro Greco e Alessandra Magistrelli presentano Dossier OrvietoScienza 2013, pubblicato sulla rivista nazionale dell'ANISN "Le scienze naturali nella scuola", Loffredo editore
  • ore 16:30 Coffee break presso la Sala Expo del Palazzo del capitano del Popolo
  • ore 17:00 Proclamazione dei vincitori dei concorsi banditi da OrvietoScienza2014 e presentazione dei relativi lavori

Sabato 1 Marzo 2014,  ore 9:00 – 19:00 
Palazzo del capitano del Popolo - Sala dei Quattrocento

Coordina Valentina Murelli 

  • ore 9:00 Giuseppe O. Longo "Quale etica per il post-umano"
  • ore 9:30 Pietro Greco presenta il lavoro degli studenti del Liceo Majorana "Per una carta dei diritti dei senzienti" con l'intervento dei ragazzi
  • ore 10:15 Gli studenti presentano brevi testi scelti e preparati a scuola sulle tematiche di OrvietoScienza in forma di reading
  • ore 10:30 Coffee break presso la Sala Expo del Palazzo del Capitano del Popolo
  • ore 11:00 Telmo Pievani "Il nostro debito verso Henrietta Lacks"
  • ore 11:30 Chiara Ceci "Yes we can. La comunicazione tra scienza e istituzioni: l'esperienza britannica"
  • ore 12:00 Amedeo Santosuosso "Diritto, scienza e nuove tecnologie"
  • ore 13:15 Pausa dei lavori
  • ore 15:00 Carlo Alberto Redi "I media e la scienza negata"
  • ore 15:30 Giuseppe Mussardo "Maksimovič. La storia di Bruno Pontecorvo” proiezione del film-documentario realizzato in occasione del centenario della nascita di B.Pontecorvo
  • ore 16:15 Luigi Pellizzoni "Cittadinanza scientifica e partecipazione"
  • ore 16:45 Dibattito
  • ore 17:30 Spazio INFN.  Per il ricordo di Romeo Bassoli, già capo ufficio stampa dell'INFN, è presente la moglie Eva Benelli, che presenta il video realizzato dal figlio Francesco sul padre 
  • ore 18:00 Antonio Masiero, vice presidente dell'INFN, illustra a che punto è la fisica delle alte energie e le prospettive future
  • ore 18:30 Il professor Bruno Bertolini presenta il tema della prossima edizione di OrvietoScienza e chiude i lavori

Esposizioni

Venerdì 28 Febbraio e Sabato 1 Marzo 2014,  orari del convegno
Palazzo del capitano del Popolo - Sala Expo


RiScattiamo la Scienza
Mostra itinerante di immagini presentate al concorso fotografico indetto dal CNR in occasione delle celebrazioni per i 90 anni dalla sua costituzione che raccontano le attività scientifiche e istituzionali del più importante Ente pubblico di ricerca nazionale, portando in primo piano la passione che anima coloro che vi lavorano, mostrando al contempo la bellezza estetica della scienza

OvunqueScienza - Scienziati e agricoltori che discutono strategie di difesa contro i parassiti; serre per studiare resistenza a siccità e salinità; fiumi dove la biodiversità è a rischio. La scienza vista con gli occhi del Sud del mondo. In dieci scatti, la TWAS - Accademia Mondiale delle Scienze - porta il pubblico in paesi in cui la scienza si fa strumento di crescita sociale ed economica.

Loghiamo OrvietoScienza
- Esposizione dei progetti grafici preparati dagli studenti del Liceo d'Arte di Orvieto per il concorso che ha dato un logo al festival di OrvietoScienza.

Uno scatto di scienza - Le foto presentate al concorso, realizzate dagli studenti di diverse scuole, da ricercatori, da appassionati di fotografia.

La Scienza in corto - Nella sala è stato allestito uno spazio in cui venivano proiettati a ciclo continuo tutti i documentari che hanno partecipato al concorso.

Approfondimenti

I relatori di OrvietoScienza 2014 hanno predisposto abstract degli interventi in programma che sono stati messi a disposizione degli studenti come ausilio per preparare la loro partecipazione all'evento. Alcuni casi sono stati anche corredati di una bibliografia/sitografia. Puoi visitare qui la pagina degli approfondimenti.

Pagine secondarie (1): Abstract - OrvietoScienza 2014